.
Annunci online

steatrando



La Nonna, vivace, ironica, fintamente tonta. La risposta sempre pronta, pepata. Gioca con le parole da tanto ormai. Intelligente, la persona più intelligente che mi sia capitato di incontrare negli ultimi anni. Sempre coerenti con se stessi i personaggi sullo sfondo. Ma la vera regina è lei, la Nonna, saggia, amabile, ingenua e astuta nello stesso tempo, la lingua agile a dimostrare la prontezza dello spirito, piena di vitalità, sempre disponibile a spendersi non solo per la figlia ma per tutti quelli che si trovano accanto a lei. Meri www.kilombo.org
12 gennaio 2018
Belli di giorno

(sera in casa)

Andrea. Nonna, tu stai dalla parte di Catherine Deneuve o di Oprah Witfrey?

Nonna. E chi sono? delle indossatrici… belle.

Andrea. Belle? Magari un tempo, belle di giorno…

Nonna. Perché se erano di notte c’era da pensare male.

Andrea. Ma possibile che non hai mai sentito parlare almeno della Deneuve, la donna di Marcello Mastroianni.

Nonna. Perché è ancora al mondo?

Andrea. Ma sì, se ha fatto una dichiarazione che ha fatto scalpore.

Nonna. Mastroianni?

Andrea. No, lei. Lasciamo perdere. Piuttosto tu che ne pensi Bruna?

Bruna. E me lo chiedi? con l’americana.

Nonna. Che parla inglese… invece l’altra francese.

Andrea. Allora la conosci.

Nonna. Anche Mastroianni la conosceva, speriamo solo lui.

Andrea. Ecco che scatta in voi due il puritanesimo. Siete ben all’antica. Un uomo non può fare avances, e una donna può avere solo un uomo nella vita?

Nonna. Che invece gli uomini possono averne tante, ma guai se donne fanno degli avanzi con gli uomini.

Andrea. Avanzi? Parla italiano se non sai le lingue nonna!

Nonna. Perché “avanzi” è francese?

Bruna. Comunque Franca, ti spiego anche se ho capito che hai capito benissimo.

Nonna. Io invece non ho capito un accidente.

Bruna. Allora l’attrice francese dice che è tollerabile che gli uomini facciano la corte, anche se in modo un po’ spinto e maldestro.

Nonna. Maldestro va anche bene, che fanno tenerezza, spinto invece proprio no. E poi se lo fa un poveraccio, un contadino fa schifo, se lo fa il padrone è corto… corto circuito… corvecchiamento?

Andrea. Corteggiamento, nonna. Non so dove hai tirato fuori corvecchio… o quella cosa lì.

Nonna. Perché ci sono anche i vecchi e in genere gli uomini ci provano con le donne più giovani, magari ragazzine.

Andrea. E allora io, che un anno in colonia al mare, il nostro istruttore, con la scusa di dirmi come difendermi dai bulli mi voleva toccare il pisello, e non avevo ancora 10 anni?

Nonna. Poverino, ma non ce l’avevi mai detto. E allora sei rimasto… ce l’hai ancora in mente?

Bruna. Comunque vedi è sempre un uomo, ed è sempre più grande della vittima. Ha ragione la nonna.

Andrea. E se era una istitutrice che me lo chiedeva?

Nonna. Ma te che cosa hai fatto?

Andrea. Io sono scappato ma non ho fatto la spia. Invece queste donne, magari accettano, o addirittura si offrono per far carriera, e poi adesso, dopo anni, denunciano rovinando le vite di quegli uomini.

Bruna. E la loro non gliel’hanno rovinata?

Nonna. Se l’hanno accettato, se erano consenzienti. Poi in quell’ambiente del cinema e dei media..

Nonna. Perché mostravano nella scuola media da giovani?

Andrea. No l’americana è una famosa presentatrice.

Nonna. Ah lo dicevo io, una famosa indossatrice.

Bruna. No, nonna, è nera e anche un po’ grassa…

Nonna. Guarda che certi uomini fanno buono tutto. Durante la guerra hanno violentato bambine, donne incinte, ottantenni…

Andrea. Cosa vai a tirare a mano. Voi andate subito a finire nello stupro.

Nonna. Noi o loro?

Andrea. Anche la Deneuve ha condannato lo stupro, però una carezza, un bacetto, un'occhiatina, un ginocchio accostato o toccato…

Bruna. La difendi perché allora l’hai fatto anche tu! Adesso capisco.

Andrea. Sentite care femministe, se volete abolire l’approccio sessuale, che non ci credo, andate in convento.

Nonna. Che una volta stavano più bene le suore: senza fame, senza uomini vecchi che le picchiavano, gravidanze continue e rischi dei parti…

Andrea. Va bene, torniamo al Medioevo.

Bruna. Noi non siamo né contro il sesso, neh nonna?

Nonna. Io per quello libero… al massimo!

Bruna. Né contro gli uomini…

Nonna. Io sono per quelli belli… ma magari anche non tanto, ma buoni di notte. Vi ricordate la fiaba del Principe Porco?

Andrea. Dai nonna, non siamo più bambini.

Nonna. E non capite il significato per gli adulti.

Bruna. Però un conto è quello che ti considera uguale a lui, rispettando i tuoi desideri…

Nonna. Neh Andrea?

Bruna. Un conto è quell’uomo che invece ti considera come un oggetto a sua disposizione.

Nonna. No eh, Andrea!

Bruna. Be’ adesso andiamo a dormire.

Nonna. Che domani è sabato.

Andrea. Dico ancora solo una cosa. Nel caso di quel capodanno a Colonia, li avete assolti perché erano arabi e dicevate che faceva parte della loro cultura.

Bruna. Ma chi? Noi? Lo stupro ha sempre un sesso, non un passaporto. Io la penso così.

Nonna. Mi tuu.




permalink | inviato da steatrando il 12/1/2018 alle 12:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 250678 volte