.
Annunci online

steatrando



La Nonna, vivace, ironica, fintamente tonta. La risposta sempre pronta, pepata. Gioca con le parole da tanto ormai. Intelligente, la persona più intelligente che mi sia capitato di incontrare negli ultimi anni. Sempre coerenti con se stessi i personaggi sullo sfondo. Ma la vera regina è lei, la Nonna, saggia, amabile, ingenua e astuta nello stesso tempo, la lingua agile a dimostrare la prontezza dello spirito, piena di vitalità, sempre disponibile a spendersi non solo per la figlia ma per tutti quelli che si trovano accanto a lei. Meri www.kilombo.org
13 dicembre 2019
In piazza con la lattina

(venerdì, a casa)

Nonna. Oh Bruna, ti vedo un po’ s-centrata, come mai?

Bruna. Scentrata? Cosa vuol dire?

Nonna. S-centrata si dice, analfabeta… in dialetto

Bruna. Casomai dislessica, o meglio, disfonica. Ma esprimiti meglio anche tu. Come mi vedi stasera?

Nonna. Non lo so, con il broncio, non lo vuoi far vedere, ma si vede.

Bruna. No niente. Fino a un’ora fa ero contenta, contenta della fine della settimana di lavoro e di tornare  da voi, poi mi hanno mandato, non so perché, delle foto della manifestazione nella nostra città dei Friday For Future.

Nonna. Perché c’è stato anche questo frigider… venerdì?

Bruna. No, quello dell’ultimo sciopero. Ed erano ripresi dei miei ex-studenti dell’anno scorso.

Nonna. Allora vuol dire che hai seminato bene, anche se non ci credevi.

Bruna. Ma se erano tutti reazionari, cioè negazionisti. E mi facevano il verso quando parlavo di clima e di ambiente. Tra l’altro come le mie ex-colleghe.

Nonna. Sai i giovani, devo far vedere che sono diversi, mica possono far vedere che ascoltano i vecchi.

Bruna. Io non sono… non ero vecchia. E io, alla loro età, contestavo ma non chi sapeva più di me e da cui potevo imparare.

Nonna. Magari sono cambiati.

Bruna. Temo di no. Pensa che una ragazza era lì con in mano con una lattina.

Nonna. Che non faceva caldo. Certo che adesso bisognava prendere la borraccia.

Bruna. Sì brava, ma lei aveva quella della Coca-Cola. Ci pensi: vai in piazza a contestare il riscaldamento climatico e porti il simbolo del consumismo.

Nonna. Del capitalismo?

Bruna. Anche, ma io mi accontenterei di maggiore sobrietà.

Nonna. Non lo so, ma la coca non è spiritosa, cioè, alcolica.

Bruna. Vuoi farmi ridere? Ma non è giornata.

Nonna. E serata, magari nottata?

Bruna. Ti rendi conto, anche gli scioperi sono diventati una moda…

Nonna. Magari.

Bruna. Sì, ma… parlo di quella ragazza: se una partecipa per fare come gli altri e non è consapevole e neppure nota la contraddizione…

Nonna. Magari è come le automobili lucide… ibride, motore pulito e volante populista.

Bruna. Brava, quando vuoi, tiri fuori le parole giuste. Ma, non per essere saccente, le auto ibride hanno il volante come le altre, è il motore che è doppio, a benzina ed elettrico.

Nonna. Basta il volante svolta a sinistra.

Bruna. No le mode le vincono i populisti. Hai sentito delle elezioni in Gran Bretagna?

Nonna. Allora vedi, ci vuole anche qui una Climexit…

Bruna. Cioè?

Nonna. Sei te la scienziata. Non se parlo giusto, ma volevo dire una Carbon-exit.

Bruna. Brava, come fai a essere così lucida?

Nonna. Alla sera… della mia vita? E dire che non mi faccio di coca…

Bruna. Sei più giovane di certi giovani.

Nonna. Chissà quanti venerdì mi aspettano...




permalink | inviato da steatrando il 13/12/2019 alle 8:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 311364 volte